Via Pinerolo, 40 bis, MILANO 342 85 35 518

Mo ‘O Me Ndama è uno spazio creativo che ti accoglie a braccia aperte.

Un’associazione transculturale che nasce da vibrazioni africane.

E’ un luogo aperto a tutti, dove puoi danzare, guardare e gustare.

E’ un terreno di scambio e di incontri, di eventi, festival e autoproduzioni artistiche.

Un centro per le arti, una compagnia di danza professionale, un laboratorio di ricerca coreografica

che promuove un lavoro di fusione tra danze di tradizione afro e la danza contemporanea,

arricchito da una forte componente teatrale.

Mo ‘O Me Ndama in dialetto bantù significa a braccia aperte e con questo spirito solidale diventa il nome dell’Associazione fondata da Lazare Ohandja e gestita insieme a Valentina Bellinaso. E’ una Associazione di promozione sociale affiliata ad Arci, che prevede il tesseramento annuale come socio per accedere alle attività.
Nasce a Milano nel 2006, ma il suo cuore è in Camerun nel quartiere di Abodò dove nel lontano 1998 Lazare costruì la Maison de la Dance, il suo primo centro culturale per le arti, fondato con l’obiettivo di aiutare bambini e ragazzi utilizzando la musica e la danza come strumenti educativi. Oggi è ancora attivo ed è diventato un ponte tra l’Italia e il Camerun, grazie ai viaggi e workshop organizzati da Mo O’ Me Ndama nei periodi estivi.
Tutto il lavoro di Mo ‘O Me Ndama ruota intorno alla riflessione sull’identità, un concetto in evoluzione dato dall’incontro e il confronto continuo tra individui provenienti da culture diverse. Alla base della ricerca a livello artistico, educativo e formativo vi è la convinzione che sia necessario lavorare per una nuova concezione dell’individuo, che non sia legata a luoghi e culture fisse e definite, ma che sia in continuo mutamento e legata a biografie dei singoli soggetti e più che a territori di provenienza.

Lazare Ohandja

PRESIDENTE, INSEGNANTE AFRO ADULTI E BIMBI, AFRO FITNESS E DANZA CONTEMPORANEA

Lazare Ohandja è un danzatore e coreografo nato in Camerun. Tra il 1998 e il 1999 si avvicina alla danza africana e contemporanea, e da quel momento prosegue incessantemente il suo studio, perfezionandosi al fianco di importanti coreografi internazionali in corsi e stage in Africa, Canada e Francia. Si dedica alle attività di Mo ‘O Me Ndama, che oltre a essere la sua compagnia è anche un luogo di formazione per danzatori professionisti. Con Mo ‘O Me Ndama Lazare crea e porta in scena numerosi spettacoli: Direttore artistico del Festival Oltre L’Arte che si trasforma poi nell’importante Festival Contaminafro, identità in Evoluzione. Ama la Danza

Valentina Bellinaso

VICEPRESIDENTE, INSEGNANTE DI DANZA CONTEMPORANEA, YOGA E GINNASTICA DOLCE, DANZATERAPEUTA

Valentina Bellinaso è danzatrice e danzaterapeuta.Organizzatrice di Eventi e di Promozione nel Sociale con le Attività di Mo ‘O Me Ndama. Dal 1998 diffonde la Danzaterapia presso scuole, istituti psichiatrici, case di reclusione, rsa e incontri esperienziali per adulti e bambini come collaboratrice di Elena Cerruto e Presidente dell’Ass. Sarabanda. La Danza Contemporanea diventa una forma artistica che mette in scena la quotidianità della vita e delle sue esperienze di relazione d’aiuto con coreografie di grande poesia: dai temi sociali alla  filosofia attinta in Oriente. Studia a New York Modern Dance e Limòn Tecnic. Praticante di Meditazione Zen e Insegnante di Kundalini Yoga. Coordinatrice didattica della Scuola di formazione Sarabanda in Danzaterapia. Ama la danza.

Emily Agrò Pena

INSEGNANTE BALLA E BRUCIA, RAGGEATON, DANCEHALL E DANZA CARAIBICA SOCA

Emily Agrò Pena ha 19 anni, diplomata come grafica pubblicitaria e fotografa. Iniziò a 3 anni a ballare con la danza classica poi approfondì la sua passione per il ballo con modern contemporaneo, hip hop, dancehall, soca, twerk e tanti altri stili.
A 13 anni iniziò la sua formazione per diventare insegnante di Balla&Brucia e tutt’ora insegna.

Soca è un ballo tipico caraibico dell’isola Trinidad, dove si lavora molto i glutei e le gambe.
Dancehall è il ballo tipico della Jamaica.
Twerk è un ballo nato in Africa ma diffuso un pò in tutto il mondo, si lavorano i glutei.
Balla&Brucia(R) è una disciplina di danza brucia calorie non pre-coreografato dove si ballano più di 70 stili di danza. Si tonifica, si rassoda, si bruciano calorie ma la cosa più importante ci si DIVERTE!

Arianna Basile

INSEGNANTE DANZA CLASSICA

 


Arianna Bchool a New York con Kat Wildish – ex ballerina dell’American Ballet Theatre, specializzatasi nell’insegnamento del balletto classico per il corpo adulto – mentre in Europa segue numerosi stage di aggiornamento con artisti del calibro di Paola Vismara, Jozo Borcic, Frederic Olivieri ed altri tra i più riconosciuti professionisti del settore.

Di formazione e interessi eclettici, decide di integrare e completare la sua formazione di ballerina con lo studio della danza contemporanea apprendendo lo stile Doris Humphrey-Josè Limon con Elena Cerruto. La passione per la danza la spinge a sperimentare e a raggiungere risultati eccellenti nello studio della salsa – che impara con Maykel Fonts, ballerino cubano tra i più famosi ‘mostri sacri’ contemporanei di questa disciplina e dell’afro-contemporaneo con Luca Rios, per il quale realizza anche vari spettacoli sia di afro sia di danze caraibiche (salsa, chacha)

Stefano Madeline

INSEGNANTE POLE DANCE

Nasco come ballerino caraibico.Sin da bambino ho studiato danza e coltivato la passione per la musica e il ballo. Crescendo, ho iniziato ad innamorarmi delle arti circensi e ho cominciato a lavorare come performer nei piu grandi locali d’italia e gruppi Europei come il Circo Nero. Successivamente mi resi conto che non poteva bastarmi cio che avevo e mi avvicinai alla Pole Dance, dopo un anno iniziai a Insegnare e diventai un Tecnico Csen certificato. Sono arrivato secondo ad Exotic Moon Competition E ho in programma 4 gare quest’anno.
Spero sempre di raggiungere nuovi obbiettivi e traguardi.

Elena Fanfani

INSEGNANTE YOGA

Ha iniziato (1997)il suo viaggio-ricerca con la Danza Contemponea e poi con la Danzaterapia che le ha permesso di sperimentarsi come assistente nelle classi di Yoga con non vedenti e approfondire l’aspetto del contatto con l’altro con lo Shiatsu. Frequenta il corso base di Shiatsu al Monastero Zen Il Cerchio di Milano ma sarà l’incontro con il Thai Massage a far nascere il vero amore. Dal 2000 si reca costantemente in Thailandia per approfondire le tecniche del Thai Massage,dei diversi trattamenti della scuola Thai, il Ruesri Dadton e la meditazione e Metta (amore compassionevole)all’interno dei templi. Si diploma a Bangkok e Chiang Mai. Successivamente integra la sua conoscenza studiando massaggio Ayurvedico, Arvigo Therapy self care,Cranio-Sacral Gentle Touch e Osteo-Thai per gli organi interni. Dopo un inizio da autodidatta, la passione e la ricerca di inter-azione tra Yin e Yang la portano a sperimentare e studiare diversi stili dello Hatha Yoga e dell’aspetto più Yang. Si diploma in Yoga di tradizione tantrica (RYT 200), Yoga integrale e meditazione (RYT 200), Ashtanga Vinyasa (RYT 200 India). L’aspetto Yin e femminile diviente fortemente presente e consegue specializzazione in Yoga in Gravidanza e Post Parto secondo gli insegnamenti di Uma Dinsmore-Tuli con cui approndisce lo Yoga Nidra e si diploma in Womb Yoga (per le donne) e arricchisce il suo bagaglio formandosi in Shakti Women’s Yoga (RYT 200). Approda ad uno stile di Yoga, lo Yin che pratica e studia a lungo su di se per poi specializzarsi con due diversi insegnanti(50 RYT) e (RYT 200). Integra il suo lavoro con elementi di Anusara, Yoga somatico.